e. università, ricerca, formazione delle competenze

Quanto poi al tema dell’università, della ricerca e della formazione delle competenze il Comune deve impegnarsi a favorire la presenza e lo sviluppo dei centri universitari e di ricerca in città. La conoscenza è il motore dell’economia.
Positiva la presenza dell’Università di Urbino, con biotecnologie ed economia, dell’Università di Bologna con biologia marina, e salutiamo con soddisfazione l’accordo recentemente raggiunto per la nascita a Fano di Fano Marine Center per la biodiversità, le risorse e le biotecnologie marine, fra tre università (Bologna, Ancona e Urbino), due istituti nazionali di ricerca (Cnr e Szn) e il Comune di Fano.
Le città universitarie sono più aperte al mondo, più tolleranti, più innovative, più attrattive e quindi più capaci di creare crescita sociale ed economica.
Fano, anche per la sua posizione geografica, ha molto da offrire.
L’amministrazione comunale deve porsi al fianco delle università, favorendo l’insediamento in città di ulteriori attività di formazione universitaria, per avere sempre più giovani preparati e capaci di creare nuove imprese e nuovo lavoro.

Attenzione e sostegno vanno poi dati a tutta la rete di competenze, soprattutto nel settore dell’engineering e dell’informatica, di cui Fano è ricca.
Mettere a disposizione strutture per favorire la creazione di factory, spin-off, lab, ecc, per favorire i giovani e la loro capacità di far nascere nuove imprese e nuovo lavoro (utilizzo locali Palazzo Marcolini?)

Programma